Osservazioni alla nuova Legge Regionale Urbanistica (LUR)

Abbiamo inviato queste osservazioni sulla LUR

Genova, 15 dicembre 2014

OGGETTO: OSSERVAZIONI DDL 330-LEGGE URBANISTICA REGIONALE

Premessa

Il Forum Italiano dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio, costituito formalmente il 29 Ottobre 2011 a Cassinetta di Lugagnano (Milano), è un aggregato di associazioni e cittadini di tutta Italia (sul modello del Forum Italiano dei Movimenti per lAcqua), che, mantenendo le peculiarità di ciascun soggetto aderente, intende perseguire un unico obiettivo: salvare il paesaggio e il territorio italiano dalla deregulation e dal cemento selvaggio.

Vi aderiscono attualmente circa 11.000 persone a titolo individuale e circa 700 organizzazioni, tra cui tutte le principali realtà italiane operanti nel campo della salvaguardia del territorio, dell’ambiente, del paesaggio, dei suoli agricoli.

Il 27 Febbraio 2012, il Forum ha avviato la prima Campagna nazionale il Censimento del Cemento, facendo pervenire ad ogni Comune italiano le schede per attivare con urgenza un capillare censimento del patrimonio edilizio presente all’interno dei confini dei singoli Comuni.

Tale censimento ha lo scopo di mettere in luce con assoluta esattezza la realtà delle strutture edilizie già presenti nel territorio di ciascun municipio e, in particolare, il numero di quelle sfitte, vuote, non utilizzate, le superfici edificabili residue del vigente piano urbanistico e quelle previste dal piano adottato. Questo elemento è ritenuto di estrema importanza per monitorare lo stato attuale dell’offerta edilizia e ragionare – senza pregiudizi e con precisi dati di ausilio – il fenomeno del consumo di suolo e tutte le necessarie pianificazioni conseguenti.

La scheda è stata ideata allo scopo di offrire un metodo di lavoro che possa guidare ogni nuova futura pianificazione dello strumento urbanistico comunale e favorire una discussione basata su informazioni certe e aperta ai contributi di tutti i cittadini.

Ad oggi, i Comuni liguri non hanno risposto (se non alcuni ma solo parzialmente).

Il Forum ha inoltre inviato osservazioni sul PUC di Genova, anche alla Regione, che, in parte le ha condivise e fatte proprie nelle osservazioni al PUC di Genova.

Osservazioni generali

  1. Si ritiene opportuno inserire la scheda del Censimento del cemento (allegata) come “obbligatoria e preliminare” per la compilazione dei PUC.

  2. Si conviene con la necessità di un’informazione chiara informatizzata (GIS), aperta a tutti. Il PUC deve essere a disposizione per consultazione cartacea presso gli uffici comunali in ogni momento, senza necessità di fissare appuntamenti. Sul sito del PUC deve essere chiaro dove poter visionare il PUC cartaceo.

  3. Introdurre un articolo che preveda: “I comuni che non si sono dotati di infrastrutture depurative a norma di legge, non possono prevedere nuovi insediamenti e maggiori carichi urbanistici.”

Osservazioni agli articoli

  1. Art. 2, c. 1, dopo “demografico e migratorio” inserire, “che devono essere coerenti con l’andamento degli ultimi 10 anni”-

  2. Art. 2, c. 1, dopo “sostenibilità ambientale” eliminare “dello sviluppo.” e aggiungere “. In particolare , occorre superare il vecchio concetto di “sviluppo” collegato al costruire con relativo consumo di suolo e perseguire l’obiettivo di rilancio e sviluppo del territorio senza consumo di suolo. E’ infine da tener presente il principio generale dell’eccessiva impermeablizzazione dei suoli e della necessità di avviare processi di de-impermeabilizzazione”.

  3. Art. 1, c. 3, lett.a) sostituire le parole “minimo consumo delle risorse….termine” con “dell’azzeramento del consumo di suolo e salvaguardia integrale delle risorse paesistico-ambientali”

  4. art.5 c. 3 bis, aggiungere “e nel rispetto dell’art. 42 della Costituzione”

  5. Art. 8 nuovo c. 1, sostituire “per il corretto uso del suolo” con “ per l’azzeramento del consumo di suolo”.

  6. Art. 9, c. 1, sostituire “lettura critica” con “l’analisi oggettiva”, in quanto il quadro descrittivo deve dare un quadro della situazione e non un’interpretazione soggettiva. E’ il documento degli obiettivi che deve semmai dare una lettura critica e propositiva.

  7. Art. 18, c. 1, eliminare “sintesi interpretative”, vale lo stesso discorso fatto per il PTR (punto 8)

  8. Art. 25 , c.1. Anche in questo caso la descrizione fondativa deve dare un quadro conoscitivo, senza lacuna interpretazione critica. Eliminare ogni riferimento alla soggettività interpretativa. Inserire in questo articolo la compilazione della scheda Censimento del Cemento.

  9. Art. 26 (nuovo art. 28), dopo “descrizione fondativa,” aggiungere “dell’obiettivo di azzeramento del consumo di suolo, ”.

  10. Art. 27 ( nuovo art. 29), l’introduzione “di completamento” è assolutamente improponibile in un’ottica di azzeramento del consumo di suolo. Occorre prefissarsi di liberare delle aree, allo scopo di creare nuovi spazi di socialità, di contenimento dell’acqua, di permeabilità dei suoli, di creare zone di rigenerazione urbana, di pausa dell’edificato e NON di nuove impermeabilizzazioni e edificazioni, ancorché prevedano soluzioni tecnologiche come vasche di contenimento. Si ricorda inoltre che il rischio idraulico è in funzione anche della densità di popolazione nell’area considerata, pertanto, pur adottando soluzioni tecnologiche e di contenimento temporaneo, nuove edificazioni, comportano aumento di popolazione e quindi aumento del rischio. Eliminare “ambiti di completamento”

  11. Art. 30 c.2, eliminare “e di nuova costruzione”.

  12. Art. 30 c.3, eliminare il comma e la previsione di “ambiti di completamento” ed ogni riferimento successivo

  13. Art. 30 c.4, lett d) è necessario attuare delle forti politiche di utilizzo dell’edificato esistente sia per soddisfare la residenza primaria, che quella ERS. Prevedere nuove edificazioni laddove vi siano già migliaia di case vuote potenzialmente sfruttabili è illogico. In un epoca in cui il ciclo della rendita immobiliare è terminato, un piano che preveda ulteriore consumo di suolo non assolve alla funzione sociale e all’interesse generale (art. 42 Costituzione).

  14. Art. 29, c.1, eliminare “ed aventi quale esito l’incremento non marginale del carico insediativo o”.

  15. Art. 29, aggiungere il c. 6: i distretti di trasformazione dovranno essere sottoposti a dibattito pubblico regolamentato, che coinvolge i Municipi o (se inesistenti) l’intera area circostante interessata dai possibili cambiamenti.

  16. Art. 32, c. 7, sostituire “indipendentemente” con “coerentemente”

  17. Art. 32 c. 8 , eliminare

  18. Art. 33 (nuovo art. 35), c. 1 , aggiungere “il carico urbanistico previsto dal piano deve essere coerente con l’andamento degli ultimi 10 anni e con le effettive dinamiche socio-economiche. Di solito le previsioni del carico insediativo sono sempre in eccesso rispetto al trend demografico senza lacuna logica e coerenza.

  19. Art. 34 (nuovo art. 36), lett.d), punto 1), sostituire aggiungere dopo “piste” “/percorsi” e dopo “ciclabili” “e zone 30 per percorsi promiscui”

  20. Art. 36 (nuovo art. 38), c. 4, integrare “e la conseguente applicazione delle pertinenti sanzioni edilizie” , con “corrispondenti alle opere da realizzarsi previste nell’atto unilaterale d’obbligo di cui al punto 2)

  21. Art. 37 (nuovo art 39), aggiungere comma 3: Nell’ambito dei territori prativi, boschivi e naturali, non devono essere comprese aree già urbanizzate anche di piccole dimensioni, che possono pertanto rientrare in ambiti di conservazione o riqualificazione.

  22. Art. 38 (nuovo art. 40)

-c.4 lett a), inserire che le osservazioni si possono inviare anche a Regione e Provincia

-c.4 lett a), aumentare il periodo a 90 giorni (come era nella L.R.36/97), anziché 60

  1. Art. 38 bis (nuovo art. 41), eliminare “e di completamento”;

  2. Art. 38 c. 1 lett a) sostituire “quarantacinque” con “sessanta”

  3. Art. 38 c. 1 lett b) sostituire “sessanta” con settantacinque”

  4. Art. 42 (nuovo art. 45), c. 1 eliminare “Tale misura di salvaguardia cessa…..PUC”

  5. Art. 42 (nuovo art. 45), c. 3 eliminare “ e non può avere efficacia superiore a quattro anni dalla data di adozione dello strumento urbanistico adottato”

  6. Art. 43 (nuovo art. 47), c. 1, la frase “Nei distretti di trasformazione i margini di flessibilità sono costituiti da indicazioni alternative degli elementi di cui all’articolo 29, comma 3, con esclusione della definizione del perimetro del distretto di cui alla relativa lettera a), mentre negli ambiti di conservazione, di riqualificazione e di completamento i margini di flessibilità sono costituiti da indicazioni alternative rispetto ai contenuti stabiliti nell’articolo 28, comma 4 che non incidano sul carico urbanistico e sul fabbisogno di standard urbanistici.” è troppo vaga e non si capisce cosa si intenda per “indicazioni alternative”. Occorre essere più precisi altrimenti non si capisce quando vi sia un margine di flessibilità e quando sia da considerarsi variante o aggiornamento. Se i margini di flessibilità diventano eccessivi si perde il senso della pianificazione

  7. Art. 43 (nuovo art. 47), eliminare “di completamento”

  8. Art. 47 bis (nuovo art. 52) e art. 47 ter, eliminare “attività produttive” o specificare meglio quali tipologie e dimensioni

  9. Art. 48 (nuovo art. 53), c.1 lett b), inserire “ con preliminare dibattito pubblico regolamentato”.

  10. Art. 49 c. 4, sostituire “giunta” con “consiglio”

  11. Art. 50 (nuovo art. 55), c.2, lett a), aggiungere punto 3) che illustri il percorso e le proposte emerse dal Dibattito Pubblico e le motivazioni in caso di non accoglimento delle proposte emerse nel dibattito

  12. Art. 51 (nuovo art. 56), c.2, sostituire “Giunta” con “Consiglio”

  13. Art. 53, c. 1, eliminare lett. b) e c)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Documentazione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...